ESP ENG

News - Eventi


2018-09-13

IL COMPENSO DELL’AVVOCATO NON PUò MAI ESSERE LIQUIDATO SOTTO I LIMITI MINIMI FISSATI DALLA LEGGE

Nella pronuncia in esame, che si inserisce in un indirizzo giurisprudenziale ormai consolidato, la Suprema Corte ha ribadito il divieto di liquidazione dei compensi sotto i livelli minimi previsti dai parametri, confermando che il compenso degli avvocati deve essere equo. Pertanto, il giudice dovrà adeguarsi ai parametri corretti, liquidando i compensi a titolo di spese legali nel rispetto dei criteri fissati nel D.M. n. 55 del 2014. (Cassazione civile, sez. II, sentenza 31/08/2018 n° 21487)

Tutti i diritti sono riservati allo Studio Legale Avvocato Francesco Mafficini